“Non mi stanco mai di un cielo azzurro”. Il lato positivo. Week#8

Bentornati al lato positivo! Dove anche un raggio di sole e un fiorellino riempiono le mie giornate di sorrisi e gratitudine!

 

Lunedì: approposito di fiorellini.. Lunedì ero a lavoro (no niente ponte per me) e durante la pausa caffè ho colto questa margheritina carinissima per tenerla sulla scrivania. So che probabilmente avrei fato meglio a lasciarla nel suo bel prato a certe volte siamo così concentrati in quello che vogliamo che non pensiamo se realizzare quel desiderio/bisogno sia davvero la cosa giusta da fare. Vedi persino un fiorellino più piccolo del mio mignolo può insegnare tanto! 🙂

 

Martedì: come non poter festeggiare una festa patriottica se non facendo quello che noi italiano siamo più bravi a fare? Nel caso non l’avessi capito parlo dell’arte del cucinare e mangiare. Spero con questa foto di non disturbare gli animi di vegetariani e vegani, ma purtroppo (o per fortuna) quando sono in compagnia evito di avere il cellulare con me, e questa era l’unica foto che avevo scattato in occasione di una grigliata a casa di amici. In realtà ci sarebbe anche la foto in cui siamo tutti assieme ma come ben saprai ci tengo alla privacy degli altri. Non sono loro ad aver scelto di aprire un blog dopotutto. Comunque è stata una giornata piacevolissima, in compagnia di belle persone, buon cibo e tante risate. Dopo il pranzo ho anche scoperto un nuovo gioco di società: Dixit, credo si chiamasse. Insomma 10+ a questo martedì di festa!

Mercoledì: guarda un pò chi è tornato dalle vacanze di Pasqua?! E niente siccome sono una che un pochino si vergogna non dico nient’altro se non che non poteva non essere la cosa più bella della giornata.

 

Mercoledì: tentativo di fotografare la pioggia FAILED! Comunque io più che la pioggia te ne volevo far sentire il profumo. Quel profumo della pioggia d’estate che bagna le strade calde e afose, quel profumo accompagnato dal picchiettio delle gocce sui vetri e che è perfetto per cullarti prima di dormire.

Giovedì: dopo la pioggia torna sempre il sereno, abbi fiducia! Non so a te, ma quando ho visto questo cielo, mi è sembrato quasi un dipinto. La vedi quella “strisciata” di nuvole lì infondo? Sembra quasi una pennellata di bianco chiaro aggiunta all’ultimo, come se il quadro non potesse essere completo senza quella. Che meraviglia!

Venerdì: questa è di gran lunga la miglior pizza di Forlì, e la mia pizza preferita senza ombra di dubbio. Puoi notare questo amore (e anche la fame) dal fatto ch emi son ricordata di fare la foto solo dopo aver iniziato a mangiare. Sono un disastro! Le invidio le blogger che stanno lì tre ore a fotografare semplici piatti di pasta che diventano freddi alla fine del servizio fotografico praticamente. Non potrei mai aver la costanza e la forza di non assaggiarli prima!

Sabato: dimmi se non sono bellissime queste mongolfiere in volo! Forlì ospita ogni anno il festival delle mongolfiere e ieri pomeriggio potevi ammirare questo spettacolo se alzavi gli occhi al cielo. Purtroppo dalla foto non si apprezzano i colori di tutti i palloni ma ti assicuro che alcuni erano carinissimi. Mi sono sentita bambina a fotografarle e a guardarle col naso all’insù.

Domenica: Abbiamo approfittato di questo week-end lungo per fare un giretto nell’entroterra Bolognese. Come puoi notare oggi siamo stati a Dozza, uno dei borghi più famosi d’Italia e dell’Emilia-Romagna. E’ una cittadina molto caratteristica per i dipinti ed immagini presenti sulle pareti delle case e degli edifici. Non sono ancora sicura ma penso che ne parlerò nella categoria “Ti porto via con me”. Sinceramente non c’era tantissimo da vedere e non mi ha colpita più di tanto ma è stata una bella scoperta comunque. Ed anche un bel modo per ricordare che non dobbiamo per forza andare dall’altra parte del mondo per ammirare bellezza non convenzionali e luoghi magici. Spesso conosciamo così tanto del mondo ma così poco della regione in cui viviamo e ogni tanto farebbe bene anche colmare queste lacune. Poi ragazzi stiamo parlando dell’Italia, dove ti giri c’è bellezza e storia.

E questo è tutto anche per questa settimana. Ma lo sai che ho già superato i 50 giorni di questo diario? Vedremo dove ci porteranno tutti gli altri. E tu che titolo daresti ai tuoi ultimi sette giorni? Scrivimelo in un commento!

A presto!